Un Affare di Famiglia

Ci era stato detto, a più riprese, che dopo le Europee nulla sarebbe cambiato nel governo. Un po’ un paradosso per l’autoproclamato “governo del cambiamento”. Ed in parte è stato vero. Non sono cambiate le polemiche sul nulla, le risse verbali nelle interviste, le accuse a mezzo social, le indecisioni sui fatti concreti, i numeri allarmanti sull’economia, le previsioni di (de)crescita stagnante, le tattiche di distrazione di massa. Su un punto, però, Matteo Salvini, vincitore annunciato delle Europee, era stato chiaro: nessun rimpasto di governo.

Ora ci dicano cos’è la nomina di Lorenzo Fontana a ministro degli Affari Europei se non un rimpastino, una rivendicazione per il risultato del 26 maggio, un premio per il successo nelle urne, un esercizio di equilibrismo nel nome del potere e delle poltrone.

Alla Famiglia va invece Alessandra Locatelli, vicesindaco di Como nota al grande pubblico per umanità (memorabili le sue crociate contro l’elemosina ai clochard) e rispetto delle istituzioni (come quando chiese agli amministratori della Lega in Lombardia di rimuovere la foto di Mattarella dagli uffici pubblici).

Certo non sarà facile per lei fare peggio di Fontana al ministero. Ininfluente nella capacità di incidere sulla vita delle famiglie italiane, dimentico dei disabili che avrebbe dovuto invece tutelare, attento soltanto a discriminare, dividere, offendere, un po’ come fatto col patrocinio del Congresso Mondiale delle Famiglie di Verona. C’è da sperare che Fontana faccia meglio nel suo nuovo ruolo, che per esempio partecipi alle riunioni in Europa tra ministri, non prendendo ad esempio Salvini, suo ex compagno di banco a Strasburgo (per poco, a dire il vero, visto che Matteo il suo scranno lo ha occupato raramente).

Ora chissà se dopo questo rimpasto qualcuno si deciderà a dare qualche risposta: sul futuro di Alitalia e di ILVA, sulle Autonomie e sulla TAV, sulla Flat Tax e sull’IVA, giusto per citare qualche argomento di poco conto. Vabbé che ormai lo abbiamo capito: è solo un Affare di Famiglia…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.