Nessun passo indietro sul Ddl Zan, ma forse neanche quel passo avanti sul fronte della comunicazione e della profondità di ragionamento che molti avevano auspicato per i Ferragnez.

Fedez annuncia per oggi alle 18.30 una diretta con Alessandro Zan, Giuseppe Civati e Marco Cappato. E usa parole durissime nei confronti di Matteo Renzi, che ieri aveva sfidato ad un dibattito pubblico la moglie Chiara Ferragni: “Di cosa parleremo? Innanzitutto Matteo Renzi ci tiene davvero al ddl Zan o è il paraculo che ha sempre dimostrato di essere in questi anni di politica italiana? E poi: il voto segreto sul ddl Zan è davvero necessario? Io, da cittadino, vorrei sapere cosa votano i senatori che rappresentano i cittadini per valutare il loro operato“.

Il rapper continua: “Come ho detto ieri al dott. Renzi, ieri c’era la partita, ma oggi no. Per chi volesse approfondire quello che sta avvenendo in questo momento in Senato ho organizzato una diretta con Zan, Civati e Cappato che sicuramente sono voci più autorevoli della mia e possono far comprendere meglio quello che sta accadendo e quello che potrà avvenire soprattutto“. E ancora: “La cosa che mi stupisce ogni volta che io e mia moglie ci permettiamo di esprimere un nostro libero pensiero da cittadini su quello che avviene nel nostro paese è assistere a questa distesa di intellettuali e politici che per darci degli stupidi ignoranti non fanno altro che mettere sullo stesso livello il pensiero di Chiara Ferragni e il pensiero della politica italiana non cogliendo la differenza tra queste due cose. Matteo Renzi è un politico pagato dagli italiani per rappresentarli, Chiara Ferragni non grava sulle tasche degli italiani, è una imprenditrice che esprime un suo pensiero. La cosa che invece fa cogliere il livello e la bassezza della politica italiana è vedere un politico come Renzi chiedere un dibattito pubblico a Chiara Ferragni, questa è la cosa triste della politica italiana”, conclude.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.