Giorgia Meloni

Giorgia Meloni prende posizione contro il “modello Macron” sul green pass.

Ieri il presidente francese ha tracciato la strada per i governi europei: per entrare in un bar o in un ristorante, per andare al cinema o prendere l’autobus, un cittadino francese dovrà esibire il passaporto vaccinale. In alternativa un tampone negativo. Quest’ultima opzione, però, non è alla portata di tutte le tasche – anzi, quasi di nessuna.

Difficile immaginare che per bere un caffè e un croissant si abbia la pazienza di sottoporsi 24 ore prima ad un test per ogni giorno della propria vita.

Ecco perché, subito dopo le parole di Macron, un milione e 300mila francesi hanno deciso di fare, probabilmente controvoglia, ciò che non avevano fatto nei mesi precedenti: prenotare il vaccino. Obiettivo raggiunto, monsieur le President.

In Italia, però, c’è chi ha già bocciato la proposta. Ovviamente Fratelli d’Italia. Ecco Giorgia Meloni su Twitter:

Giorgia Meloni parla di libertà individuale. Ma un partito che dice di aver a cuore la Patria dovrebbe sapere che l’interesse nazionale dell’Italia è archiviare la pandemia una volta per tutte, evitare nuove chiusure che metterebbero ko l’economia, la nostra società. E questo è possibile solo con la vaccinazione di massa.

Su questo blog siamo stati facili profeti: di vaccinazione obbligatoria parliamo da aprile. Non del 2021, del 2020. La variante Delta non fa che aumentare i motivi per procedere verso questa soluzione.

Il tweet di Meloni è la cartina di tornasole della sua essenza: una politica inadatta a governare l’Italia, intenta a strizzare l’occhio ai no-Vax, trincerandosi dietro una fantomatica libertà individuale da difendere. Peccato che per proteggere quella di pochi si metta a rischio la libertà di tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.