Conte candidato a Napoli? “Pazza idea”, ma è difficile…

L’idea a qualcuno è balenata davvero: Giuseppe Conte capolista M5S alle prossime Comunali a Napoli.

Il bagno di folla riservato dai cittadini partenopei all’ex premier qualche settimana fa, in occasione della presentazione della candidatura a sindaco di Gaetano Manfredi, aveva convinto il suo inner circle: l’avvocato è molto popolare all’ombra del Vesuvio.

Il fatto poi che a Napoli il MoVimento 5 Stelle sia ben più radicato che altrove (basti dire che lì è nata l’esperienza pentastellata, con il meetup “Gli Amici di Beppe Grillo” di Napoli), ha solleticato la fantasia di tanti. Un modo – si ragionava tra i pentastellati – non solo per mettere a punto il Conte “formato campagna elettorale” prima delle Politiche, ma anche per legittimare le sue ambizioni di leader, per togliere agli avversari l’argomento di un Conte mai passato dal giudizio degli elettori.

Allo stato attuale, però, la “pazza idea” è destinata a naufragare. Non tanto perché Conte non sia stuzzicato dall’idea di correre in un contesto favorevole come quello partenopeo, ma proprio perché una sua candidatura a Napoli farebbe sorgere immediatamente l’altro quesito: perché Conte non ha scelto di candidarsi alle suppletive di Roma nel collegio di Primavalle?

A chi gli ha chiesto di prendere in considerazione quest’ultima ipotesi, così da entrare in Parlamento prima dell’elezione del prossimo capo dello Stato, Conte ha sempre risposto: “Mi farebbe davvero molto piacere restituire quello che Roma mi ha dato. Ma non posso assumere con i romani impegni che non potrei mantenere. Devo dedicarmi a tempo pieno alla ripartenza del Movimento“.

Ecco perché per Napoli la risposta non potrà che suonare più o meno così: “Mi farebbe davvero molto piacere restituire quello che Napoli mi ha dato. Ma non posso assumere con i napoletani impegni che non potrei mantenere“.

A meno di esporsi ad un dubbio legittimo e ad una critica ovvia: non è che l’avvocato ha paura di non farcela a Roma e sceglie Napoli dove l’asticella è ben più bassa? Difficile che Conte sia tanto ingenuo da commettere un simile errore…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.