Elezioni Germania: cosa dicono gli ultimi sondaggi

Prosegue il racconto del voto in Germania (qui c’è la diretta). La media degli ultimi sondaggi dice questo:

Immagine

I socialdemocratici della SPD di Olaf Scholz guidano con il 25,6% dei consensi. Subito dietro, in calo di oltre 10 punti rispetto al 2017, l’Unione, ovvero la coalizione capeggiata da Armin Laschet comprendente CDU e CSU: al momento viene data al 22,3%. Terzo posto per il partito dei Grüne, sono i Verdi della Baerbock al 15,5%. Colonna gialla: 11,4% per i liberali di Christian Lindner: saranno probabilmente decisivi. Perché? Guardate i numeri: siamo dinanzi ad un pareggio, nessuno ha i voti per governare da solo. Tutti dovranno parlare con i liberali.

Dunque, le ipotesi più probabili al momento sono le seguenti: una nuova grande coalizione (Große Koalition) formata dalla CDU/CSU e dalla SPD; una “maggioranza Giamaica” (così definita perché riprende i colori della bandiera giamaicana) composta da Unione (nero), Verdi (verde) e Liberali (giallo); una “maggioranza semaforo” (dove il rosso della SPD sostituisce il nero dell’Unione formando un governo rosso-giallo-verde); o una “maggioranza Germania“: anche in questo caso il riferimento è alla bandiera, ma tedesca, con CDU (nero), liberali (giallo) e SPD (rosso). In questo caso sarebbero esclusi i Verdi. Esiste anche la possibilità di una maggioranza “Sinistra” composta da Spd, Verdi e Linke. Quel che è certo è che nessuno dei vincitori si alleerà con la destra sovranista di Alternative für Deutschland (colonna azzurra) attestata del 10,8%.

Molto utile per orientarsi il modello realizzato dall’Economist sulle probabilità che si formi una maggioranza piuttosto che un’altra. Come potete notare le coalizioni Germania, semaforo e Giamaica hanno le stesse possibilità. Sarà questione di volontà politica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.