Cop26, accordo al ribasso tra le lacrime di Sharma: “Profondamente dispiaciuto” – VIDEO

La Cop26 si è chiusa con un accordo sul clima, ma al ribasso. Il Glasgow Climate Pact siglato oggi, per quanto storico, sconta la vittoria dell’India, riuscita ad ammorbidire il riferimento alla fine del carbone. Il maggiore responsabile delle emissioni responsabili dei gas serra al mondo ha fatto sostituire, nell’articolo 36, l’espressione “phase out” (eliminazione) con “phase down” (riduzione progressiva). Al netto della contrarietà di tanti, come ha laschiato intendere il presidente della Cop26, Alok Sharma, si è scelto di “difendere il pacchetto” di misure complessivo e di allontanare l’ipotesi, a quel punto concreta, di uno storico fallimento della negoziazione. Il britannico Sharma, però, nell’annunciare l’intesa non è riuscito a trattenere le lacrime chiedendo “scusa per come si è sviluppato il processo” e dicendosi “profondamente dispiaciuto”. Parole che non hanno intenerito Greta Thunberg, che su Twitter ha commentato: “La Cop26 è finita. Ecco un breve riassunto: Bla, bla, bla. Ma il vero lavoro continua fuori da questi saloni. E noi non ci arrenderemo mai, mai”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.