L’ultima follia di Trump: “Partecipò al dibattito con Biden da positivo al Covid”

Donald Trump risultò positivo al Covid-19 tre giorni prima del dibattito inaugurale contro Joe Biden, al quale partecipò ugualmente, mettendo a repentaglio la vita del suo avversario. A svelare questo clamoroso retroscena è Mark Meadows, uno degli uomini più potenti alla Casa Bianca durante l’amministrazione Trump, quarto e ultimo capo dello staff dell’ex presidente.

Nel suo nuovo libro, “The Chief’s Chief“, gioco di parole traducibile con “Il Capo del Capo” proprio in riferimento al suo ruolo alla Casa Bianca, Meadows scrive che sebbene Trump sapesse che ad ogni candidato era richiesto “di risultare negativo al virus entro 72 ore dall’orario di inizio” del dibattito “niente gli avrebbe impedito di andare là fuori“.

La ricostruzione: Trump e il falso negativo

Trump comunicò pubblicamente di avere il Covid il 2 ottobre. Il dibattito con Biden ebbe luogo a Cleveland il 29 settembre. Secondo Meadows, il primo tampone positivo era arrivato il 26 settembre, tre giorni prima del confronto. Come avrebbe fatto, dunque, The Donald a partecipare al dibattito? Risposta: facendo valere un falso negativo effettuato poco dopo il primo tampone risultato positivo.

Nel suo libro di memo…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.