Non solo Anna Finocchiaro: la rosa di Letta per il Quirinale è tinta di “rosa”

Questa mattina Il Corriere della Sera nella rubrica di Tommaso Labate dedicata al Quirinale individua in Anna Finocchiaro il nome su cui Pd e centrosinistra sarebbero intenzionati a convergere fin dalla prima votazione per il Colle. Secondo quanto risulta a questo blog, però, quello della siciliana non sarebbe l’unico nome femminile su cui Enrico Letta starebbe ragionando.

Una cosa è certa: quella di Anna Finocchiaro sarebbe una candidatura in grado di scalfire alcune delle resistenze innalzate dal centrodestra nei confonti del Pd. Perché il punto è proprio questo: l’obiettivo primario che si è dato il centrodestra nella corsa al Colle non è tanto eleggere Berlusconi – che pure ci spera eccome – quanto evitare di veder eletto al Quirinale un altro “democrat”.

Eppure, con una pistola puntata alla tempia, chiamati ad indicare un democratico, non sarebbero in pochi, nel centrodestra, a fare il nome della modicana. Finocchiaro, infatti, gode di rapporti trasversali in Parlamento, risultato di anni in prima linea ma pure dietro le quinte, tali da abbattere veti pubblicamente pronunciati ma intimamente incerti.

Ciò non significa, attenzione, che l’ex ministra sia la sola donna democratica a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.