M5s, vertice segreto sul Quirinale: gaffe in chat di Casalino lo svela

Doveva restare segreto il vertice M5s convocato per oggi da Giuseppe Conte. Un modo per fare il punto, una “cabina di regia”, quasi a voler scimmiottare le riunioni in cui le decisioni si prendono sul serio. Nostalgia del passato, forse.

Presenti, oltre all’ex premier, i cinque vicepresidenti M5s Paola Taverna, Riccardo Ricciardi, Mario Turco, Alessandra Todde e Michele Gubitosa. E poi la squadra di ministri (incluso Di Maio, fresco di guarigione dal Covid, auguri), più i capigruppo di Camera e Senato. Manca qualcuno? Sì, quello che ha fatto scoprire ai parlamentari M5s – e non solo a loro – la riunione in videoconferenza tuttora in corso prima del tempo. Chi? Rocco Casalino, ovviamente.

L’ex portavoce di Giuseppe Conte ha infatti pubblicato per errore – lo voglio ripetere, per errore? –  su una chat Whatsapp una foto che lo ritraeva assieme al presidente M5s accompagnata dal seguente commento: “Sono con Giuseppe al lavoro sul Quirinale“.

La mente di chi scrive è corsa subito ad un episodio crepuscolare del governo Conte II: la liberazione dei pescatori di Mazara del Vallo dalla Libia, quando Casalino, ai giornalisti che gli chiedevano informazioni, inviò direttamente la sua geolocalizzazione, con la mappa dell’aeroporto dove si trovava la delegazione italiana in quel momento, e una scritta: “Municipalità di Benghazi“.

Ecco, il metodo è più o meno lo stesso. C’è la volontà di apparire ad ogni costo, la mania per il social, la smania di protagonismo. Poi oggi, per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *