“Io no ma tu neanche”: Berlusconi si ritira ma stoppa Draghi al Quirinale

Berlusconi si chiama fuori. Il leader di Forza Italia non sarà il candidato del centrodestra. Un no sofferto, che l’ex premier ha deciso infine di non pronunciare. Sì, avete capito bene: a comunicare agli alleati la decisione del Cavaliere di sciogliere negativamente la riserva è stata Licia Ronzulli, l’assistente personale di Berlusconi, leggendo una sua nota.

Ed è in questo comunicato che si cela la vera grande notizia di giornata. Non tanto il no di Berlusconi al Colle, ormai annunciato dai più nelle ultime ore.

Quanto il no, definitivo, a Mario Draghi:

Immagine

È come se di fatto Silvio Berlusconi dicesse a Draghi: “Io no ma tu neanche”, dove l’oggetto sottinteso è il Quirinale. Il Cavaliere blinda la legislatura: sarebbe impensabile, adesso, pensare ad un centrodestra che decide di appoggiare il premier in rottura con l’indicazione arrivata da Arcore. Da capire cosa succederà nell’altro campo, dove qualcuno potrebbe essere tentato di ribaltare il fronte: tradotto, puntare su Draghi per spingere la Meloni a staccarsi dal resto della compagnia, giocando sulla sua speranza di andare al voto. Mossa ardita e di difficile realizzazione, giacché il Movimento 5 Stelle condivide con Forza Italia e Lega la necessità di rinviare il più possibile l’appuntamento con le urne….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.