FLASH! Conte non è più presidente M5s: la sentenza del Tribunale di Napoli che cambia tutto

Per gli abbonati al blog quella di oggi non è una sorpresa. Solo pochi giorni fa ho dedicato un lungo approfondimento al ricorso che poteva cambiare la storia del Movimento 5 Stelle e della politica italiana. Così è stato. Il Tribunale di Napoli ha sospeso le due delibere con cui, nell’agosto 2021, il M5s ha modificato il suo statuto e incoronato Conte presidente. Tutto congelato: a ragione oggi si può concludere che Giuseppe Conte non è più leader del Movimento 5 Stelle.

Nell’ordinanza di otto pagine, appena depositata, il Tribunale di Napoli mette nel mirino la “illegittima esclusione dalla platea dei partecipanti all’assemblea del 3 agosto 2021 degli iscritti all’Associazione Movimento 5 Stelle da meno di sei mesi “. Quella decisione, secondo la settima sezione civile del tribunale di Napoli, presidente Gian Piero Scoppa, a latere Eduardo Savarese e Marco Pugliese, ha infatti determinato “l’alterazione del quorum assembleare nella deliberazione di modifica del proprio statuto”,

Esulta l’avvocato Lorenzo Borré, l’avvocato che ha rappresentato gli iscritti pentastellati ricorrenti: “Inutile negare la nostra soddisfazione. Giuseppe Conte, la scorsa estate, dedicó solo due parole alle domande che gli venivano rivolte sul nostro ricorso, disse “Facciano pure”. Bene, abbiamo fatto”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.