FLASH! Conte: “Resto leader M5s, indipendentemente da carte bollate”

Giuseppe Conte non ci sta. Nonostante la decisione del Tribunale di Napoli, che ha sospeso sia il nuovo statuto che la sua elezione a presidente M5s, l’ex premier continua a considerarsi leader del Movimento 5 Stelle.

Lasciando la sua abitazione romana dopo un vertice con Vito Crimi, con Stefano Patuanelli e con un legale, Conte ha dichiarato: “La mia leadership nel Movimento 5 stelle si basa ed è fondata sulla profonda condivisione di principi e valori. Quindi è un legame politico prima che giuridico, non dipende dalle carte bollate. E lo dico consapevole di essere anche un avvocato“.

Dello stesso avviso l’ex reggente, Vito Crimi, che ha indicato quella che potrebbe essere la prossima mossa del Movimento dopo il pronunciamento del giudice: “La nostra comunità – ha dichiarato – mi sembra che si sia espressa in maniera molto chiara sul presidente Conte. Non credo che sia il problema dell’iscrizione, dei nuovi iscritti, dei sei mesi, che possano far cambiare il risultato. Credo che si proceda a una nuova votazione secondo le indicazioni del giudice di Napoli“. Lo ha detto il senatore del M5s Vito Crimi, al termine della riunione con il presidente del M5s Giuseppe Conte, a cui ha partecipato anche il ministro dell’Agricoltura Stefano Patuanelli.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.