Putin gela Macron: “Prematuro incontro con Biden”. Poi a sorpresa riunisce il Consiglio di sicurezza

Niente da fare. La mediazione favorita da Emmanuel Macron viene prontamente sgonfiata da Mosca. L’incontro tra Joe Biden e Vladimir Putin propiziato dal presidente francese? “Prematuro“, secondo il Cremlino, che gela il mondo in attesa di un segnale sulla via della pace.

La sensazione è che la Russia stia giocando al gatto col topo con l’Occidente. Sono già due le occasioni in cui Putin ha dato “buca” a Macron: la prima riguardava il ritiro delle truppe russe dalla Bielorussia; la seconda è questa: nemmeno il tempo di annunciare un incontro Biden-Putin, di incassare il via libera “in linea di principio” anche dalla Casa Bianca, che dal Cremlino arriva la doccia gelata.

La frase di Winston Churchill continua a risuonare come un memento: “Potevano scegliere tra il disonore e la guerra. Hanno scelto il disonore e avranno la guerra“.

Putin riunisce a sorpresa il Consiglio di sicurezza: segnale allarmante

La mossa di Mosca si accompagna peraltro ad un ulteriore segnale allarmante. Putin ha infatti convocato a sorpresa il Consiglio di sicurezza. Il suo portavoce, l’esperto Dmitry Peskov, ha tenuto a sottolineare che si tratta di un vertice “straordinario” e che si tratterà di un “grande Consiglio di sicurezza“. Con ogni probabilità sarà quella la sede in cui Putin discuterà con i suoi la proposta di mediazione americana. La sensazione è che le prossime 24-48 ore possano essere decisive…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.