FLASH! Renzi a Calenda: “Beneficiario rancoroso”. Leader Azione: “Polemiche da cortile”

Assemblea di Italia Viva in corso. Matteo Renzi ha cercato di smorzare i toni rispetto alla polemiche di questi giorni con Carlo Calenda, acuita dalla frattura maturata nell’Assemblea capitolina sul nome di Virginia Raggi presidente della commissione speciale Expo 2030. Ma a stretto giro è arrivata la replica stizzita del leader di Azione, irritato da una battuta dell’ex premier.

Renzi ha spiegato: “Virginia Raggi alla presidenza della commissione Expo 2030? Ho detto che è peggio di Dracula all’AVIS. Chiedo scusa all’Avis e scusa a Dracula. E’ impensabile che tu metta colei che ha deciso il no alle Olimpiadi a capo della struttura che si occupa di grandi eventi!“.

L’ex premier ha poi espresso il suo pensiero su Carlo Calenda: “Io non parlerò mai male di Calenda. Tanto ci pensa lui a parlare male di me. Io sono fiero di avergli dato delle possibilità nel mio governo, come ambasciatore, come ministro. L’ho sostenuto al Parlamento UE e a Roma. Lo rifarei perché non penso che il risentimento personale rispetto a qualcuno che parla male di te davanti e dietro” debba prevalere. Renzi ha poi aggiunto: “Calenda non è il solo che soffre della sindrome del beneficiario rancoroso come direbbe Andreotti“, lasciando intendere che in tanti (nel Pd?) gli abbiano voltato le spalle.

A stretto giro, su Twitter, è arrivata la replica di Calenda:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.