FLASH! Chi ha salvato il governo sul catasto? Ecco il voto decisivo (e il segnale di ieri)

Una conta all’ultimo voto, finita 23 a 22 per il governo: il centrosinistra da una parte, il centrodestra – sconfitto – dall’altra. Questo lo spettacolo offerto dalla politica italiana in Commissione Finanze sul catasto. Ma come si è arrivati a questo risultato? Emergono ulteriori dettagli su quanto si è consumato fino a pochi minuti fa. E a quanto pare ad essere decisivo per l’approvazione dell’articolo 6, pomo della discordia da giorni, è stato un centrista: Alessandro Colucci di Noi con l’Italia, il partito di Maurizio Lupi.

Il voto decisivo e il segnale di ieri

Eroe per i sostenitori del governo Draghi, traditore per chi, nel centrodestra, sperava di affossare il passaggio riguardante “l’adozione di norme finalizzate a modificare il sistema di rilevazione catastale“. Colucci ha infatti votato con il centrosinistra – o con il governo, sarebbe forse più giusto dire – ma un indizio in questo senso era già arrivato ieri.

Questo blog lo aveva segnalato: Maurizio Lupi, leader di Noi con l’Italia, aveva infatti ritirato la propria firma dall’emendamento soppressivo voluto dalla Lega, segno evidente che in caso di showdown si sarebbe schierato dalla parte di Palazzo Chigi. E così è stato…

2 commenti su “FLASH! Chi ha salvato il governo sul catasto? Ecco il voto decisivo (e il segnale di ieri)

  1. Mi domando se dare in modo corretto il valore agli immobili e in questo modo, anche a parità di entrate per l’erario, redistribuire in modo equo le tasse,sia un delitto. Mi meraviglia anche Silvio, che fa comunella con il grezzo e la patriota de noanti. Bravo Lupi.

    1. Si tratta di un tema troppo “berlusconiano” per lasciarlo a Salvini. Però anche io speravo in un atteggiamento diverso, soprattutto dopo la telefonata con Draghi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.