Zaporizhzhia, incendio centrale nucleare. Ministro: “Se esplode 10 Chernobyl”, ma scienziati rassicurano

Adesso ci sono anche le conferme ufficiali rispetto a quanto sta accadendo alla centrale nucleare di Zaporizhzhia, l’impianto più grande d’Europa oggetto di bombardamento da parte delle truppe russe.

Il ministro degli esteri ucraino Dmytro Kuleba è infatti intervenuto su Twitter scrivendo che “l’esercito russo sta sparando da tutte le parti sulla centrale nucleare di Zaporižžja, la più grande centrale nucleare d’Europa. È già scoppiato un incendio. Se esplode, sarà 10 volte più grande di Chernobyl! I russi devono immediatamente cessare il fuoco, consentendo ai vigili del fuoco di stabilire una zona di sicurezza!“.

Il ministro dell’Energia ucraino aveva spiegato infatti che i missili avevano preso di mira anche i pompieri, impedendogli di intervenire per sedare le fiamme, che si possono osservare anche nell’articolo qui in basso:

FLASH! Incendio alla centrale nucleare di Zaporizhzhia: i razzi e poi le fiamme – VIDEO

In ogni caso diversi scienziati nucleari presenti sui social stanno ridimensionando l’allarme lanciato dal ministro Kuleba, spiegando che lo scenario più probabile non è quello di un’esplosione in stile Chernobyl, quanto piuttosto la possibile fuoriuscita di materiale radioattivo. Uno scenario dunque grave ma attualmente non paragonabile a quello verificatosi nel 1986.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.