FLASH! Contrordine: Kireev non era una spia! Esercito Ucraina: “Morto da eroe”

Denis Kireev una spia dei russi? Contrordine!

Membro della squadra negoziale di Kiev durante il primo round di colloqui, poi traditore della patria, infine ucciso durante un tentativo di arresto. Questa la parabola vissuta dal nome di Kireev nelle ultime ore. Pochi minuti fa, però, ecco arrivare la smentita di Kiev. Kireev non era una spia, semmai un eroe.

L’account Twitter delle Forze Armate ucraine non menziona in alcun modo le ricostruzioni giornalistiche di queste ore, ma inserisce Kireev (foto al centro) in una card commemorativa di tre agenti (traduzione: spie) caduti facenti parte della Direzione principale di intelligence del Ministero della Difesa. A commento dello scatto, la seguente chiosa: “Sono morti per difendere l’Ucraina e il loro valore ci ha avvicinato alla vittoria!“.

Il giallo, però, ora si infittisce: chi ha ucciso Kireev? Perché i giornali ucraini hanno asserito con sicurezza che era stato ucciso dai servizi segreti ucraini? E come mai sono passate così tante ore prima che Kiev smentisse il tradimento?

Questi sì, interrogativi degni di una spy-story…

Immagine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.