FLASH! Trump: “Dovremmo mettere la bandiera della Cina sui nostri F-22 e poi bombardare la Russia”

Per i nostalgici di Donald Trump, per quelli che “eh ma con lui alla Casa Bianca non avremmo mai avuto una guerra”, arrivano dichiarazioni difficili da giustificare.

Secondo quanto riportato dal Washington Post, l’ex presidente americano, durante una riunione con un gruppo di finanziatori, ha proposto infatti un metodo singolare per risovere la crisi in Ucraina.

Quale? Eccolo:

Dovremmo mettere la bandiera della Cina sui nostri F-22 e bombardare” la Russia per poi dire “è stata la Cina, non noi“.

Secondo Trump, in questo modo, Russia e Cina “inizierebbero a combattere fra di loro e noi staremmo a guardare“.

Anche ipotizzando per un istante che piazzare una bandierina cinese sui propri jet possa confondere la Russia, la proposta di Trump condurrebbe con ogni probabilità ad un conflitto nucleare. Un’alternativa non propriamente rassicurante, per usare un eufemismo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.