FLASH! Allarme nucleare a Kharkiv. I russi accusano gli ucraini: “Vogliono far saltare il reattore”

Ancora una volta un reattore nucleare a preoccupare il mondo. Ancora una volta una missione sotto “falsa bandiera“. Ma con una differenza: questa volta sono i russi ad accusare gli ucraini di voler condurre un’operazione (kamikaze) per poi attribuirne le responsabilità ai soldati di Mosca.

Poche ore fa è stato infatti il ministero della Difesa russo guidato da Sergei Shoigu a puntare il dito contro i servizi segreti ucraini (SBU) e i nazionalisti ucraini dell’ormai famigerato battaglione Azov. L’accusa? Kiev starebbe pianificando di far saltare in aria il reattore dell’impianto nucleare situato presso l’Istituto di fisica e tecnologia di Kharkiv, dove si stanno verificando da giorni pesanti scontri.

Nel comunicato diramato dal ministero della Difesa russo si legge: “Le forze armate russe saranno accusate di aver lanciato un attacco missilistico contro l’impianto nucleare sperimentale“. Opposta ovviamente la versione di Kiev, secondo cui sarebbero invece proprio i russi a sparare missili contro l’Istituto di fisica e tecnologia, ponendo così il rischio per una “catastrofe ecologica“.

Nel fuoco incrociato i rischi di un incidente aumentano a dismisura. Mentre il mondo guarda a Kharkiv con il fiato sospeso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.