FLASH! Salta discorso Zelensky al Consiglio d’Europa: “Non in grado di intervenire”

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky avrebbe dovuto parlare oggi rivolgendosi alla sessione plenaria straordinaria dell’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa. Non lo farà. Il leader di Kiev ha infatti informato i vertici dell’istituzione europea di non essere in grado di intervenire date “questioni urgenti in Ucraina“. Sarà il Primo Ministro ucraino, Denys Shmyhal, a rivolgersi più tardi al Consiglio in videoconferenza.

Ad annunciare la svolta è stato Tiny Kox, l’olandese presidente dell’Assemblea: “Il presidente Zelensky – ha detto – mi ha informato che a causa di circostanze molto urgenti e impreviste, non sarà in grado di parlare ora alla nostra assemblea e invece ha chiesto al primo ministro dell’Ucraina di parlare a suo nome“.

Le parole di Zelensky danno la dimensione della minaccia russa: l’esercito di Mosca è ormai alle porte della capitale ucraina. È ovvio che a maggior ragione in questa fase priorità del presidente sia quella di coordinare la resistenza e, possibilmente, pensare anche alla propria sicurezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.