Marina Ovsyannikova: irruzione nel primo tg russo, “Putin vi sta mentendo”. Il coraggio della giornalista arrestata dal regime

Un’irruzione in diretta sulla tv di Stato, nel programma più visto del giorno, l’edizione serale del tg. Per dire no alla guerra, per dire alla Russia e ai russi: “Qui vi stanno mentendo“. Protagonista di questo straordinario atto di coraggio Marina Ovsyannikova, giornalista dell’emittente, redattrice delle edizioni locali, apparsa all’improvviso alle spalle di Yekaterina Andreeva, una delle anchor woman più famose di tutta la Russia, nonché intervistatrice prediletta da Vladimir Putin.

Fermate la guerra, non credete alla propaganda, qui vi stanno mentendo“, recita in russo il cartello di Marinna. Che, attenzione, non è un’incosciente. Sa bene il destino che l’attende. Così pianifica per filo e per segno il proprio gesto. Pre-registra una dichiarazione a casa sua, prima dell’irruzione in studio. Prima di essere arrestata.

Lasciamo spazio alle sue parole:

Quello che avviene in Ucraina è un crimine. La Russia è il Paese aggressore. La responsabilità ricade su una sola persona: Vladimir Putin. Mio padre è ucraino, mia madre è russa, e non sono mai stati nemici. La Russia deve fermare immediatamente questa guerra fratricida. Purtroppo negli ultimi anni ho lavorato al Primo canale, occupandomi della propaganda del Cremlino e ora ne provo molta vergogna, perché ho consentito di dire bugie alla nazione e di zombizzare i russi. Abbiamo taciuto nel 2014, quando tutto questo era solo all’inizio. Non siamo scesi in piazza quando il Cremlino ha avvelenato Navalny. Abbiamo solo osservato in silenzio questo regime disumano. E ora ci ha voltato le spalle tutto il mondo, e altre dieci generazioni non si potranno togliere la macchia di questa guerra“.

Il suo video è stato subito oscurato. Così come la registrazione del telegiornale. Sono atti tipici di un regime. Ma è troppo tardi. Il coraggio ha aperto una breccia. Non tutta la Russia è Vladimir Putin.

Un commento su “Marina Ovsyannikova: irruzione nel primo tg russo, “Putin vi sta mentendo”. Il coraggio della giornalista arrestata dal regime

  1. Bravo Dario, giustissimo testimoniare quest’atto di resistenza e di amore per la verità. Dovrebbe essere il fai di ogni reporter. Sapeva a che cosa andava incontro 🌻🌻🌻

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.