FLASH! Il Kazakistan non riconosce le repubbliche filorusse di Donetsk e Luhansk

Il Kazakistan si smarca – come può – dalla Russia. Nei giorni scorsi era stato Timur Suleimenov, vice capo dell’amministrazione presidenziale a dichiarare: “La Russia voleva che fossimo più dalla sua parte. Ma il Kazakistan rispetta l’integrità territoriale dell’Ucraina. Sullo status di Crimea e Donbass riconosceremo solo le decisioni prese dall’Onu“. Poco fa a queste parole è stato dato un seguito.

Il ministro degli Esteri kazako, Mukhtar Tleuberdi, alla domanda se la dichiarazione di Suleimenov potesse essere considerata una posizione ufficiale del Kazakistan, ha risposto:

Ha rilasciato un’intervista su richiesta dei giornalisti di un media straniero. Attualmente non riconosciamo né la Repubblica popolare di Luhansk né la Repubblica popolare di Donetsk. Tutte le sanzioni sono state imposte contro la Russia dall’Unione Europea e dagli Stati Uniti d’America. Non ci stiamo unendo a queste sanzioni, ma due cose sono molto importanti per noi: non vogliamo che queste sanzioni abbiano un impatto sull’economia del Kazakistan e non vogliamo che il nostro territorio venga utilizzato per evitare queste sanzioni“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.