Le polemiche sul riarmo valgono a Conte lo 0,8%: M5s esulta, “è solo l’inizio”

Il dato balza all’occhio in un istante. Ad eccezione dello 0,1% rosicchiato dalla Lega, è il Movimento 5 Stelle l’unico partito dello scacchiere italiano a crescere nei sondaggi nelle ultime due settimane. Lo mette nero su bianco l’ultima Supermedia YouTrend, secondo cui il partito di Conte passa dal 12,7% di quattordici giorni fa al 13,5% attuale.

Immagine

Le reazioni in casa M5s

Percentuale ancora lontana dagli antichi fasti, ma nelle chat grilline le analisi si sprecano.

La percentuale di consensi è ancora lontana dagli antichi fasti, ma fra i pentastellati si sottolinea come quello riscontrato oggi sia il primo “rimbalzo” di rilievo da molti mesi a questa parte.

Abbiamo invertito il trend“, si ragiona in casa M5s, rimarcando come questi sondaggi dicano fondamentalmente una cosa: quella del Movimento 5 Stelle non è una caduta inesorabile, toccando le giuste corde l’elettorato è ancora pronto a premiare i grillini. Anzi, i contiani, perché nell’inner circle dell’avvocato c’è la convinzione che questo +0,8% sia tutta farina del sacco di Conte.

La svolta pacifista dell’ex premier, la battaglia ingaggiata con Draghi sul no all’aumento delle spese militari, l’atteggiamento barricadero splendidamente incarnato d…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.