Cingolani apre al pagamento del gas in rubli, “almeno per qualche mese”

Il ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani, ha dichiarato a POLITICO che “le compagnie energetiche europee dovrebbero essere provvisoriamente autorizzate a soddisfare le richieste russe di pagare il gas in rubli“.

Una svolta importante, rispetto alla quale si attendono chiarimenti a breve nella conferenza stampa che terrà il premier Draghi affiancato, fra gli altri, dallo stesso Cingolani.

Il ministro ha circostanziato: “Penso che sarebbe bene per qualche mese, almeno, consentire alle aziende di andare avanti e pagare in rubli, mentre comprendiamo il quadro giuridico e le implicazioni“. Una mossa dunque di natura preventiva, che secondo Cingolani dovrebbe essere accompagnata da “un pronunciamento rapido e molto chiaro della Commissione europea” che confermi che le compagnie petrolifere e del gas possono pagare in rubli per il momento.

Secondo Cingolani, “le compagnie petrolifere e del gas non possano rischiare di pagare e poi essere accusate di aver infranto le sanzioni, ma allo stesso tempo non possono rischiare… di non pagare in rubli“. A detta…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.