La Finlandia cambia la storia: il chiodo di Sanna Marin e la sfida all’orso russo

Pochi mesi fa, con l’eco dei cannoni ancora lontana dallo sconvolgere l’Europa, nel suo tradizionale discorso di Capodanno il presidente della Repubblica finlandese, Sauli Niinistö, pronunciava parole all’apparenza inusuali: “E va detto ancora una volta: il margine di manovra e di scelta della Finlandia include anche l’opportunità di allearsi militarmente e fare domanda per l’adesione alla NATO, se lo decidiamo“.

Alla fine i finlandesi lo hanno deciso, come testimonia la dichiarazione congiunta con cui lo stesso capo di Stato e la ministro capo della Finlandia, Sanna Marin, hanno archiviato decenni di neutralità del Paese.

Joint statement by the President of the Republic and Prime Minister of Finland on Finland's NATO membership 
During this spring, an important discussion on Finland's possible NATO membership has taken place. Time has been needed to let Parliament and the whole society establish their stands on the matter. Time has been needed for close international contacts with NATO and its member countries, as well as with Sweden. We have wanted to give the discussion the space it required.

Now that the moment of decision-making is near, we state our equal views, also for information to the parliamentary groups and parties. NATO membersh…</p>	</div><!-- .entry-content -->

</article><!-- #post-10388 -->

<div id=

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.