Letta e il “report riservato” sul M5s. Poi vara i “discorsi motivazionali” per i candidati dem…

Nell’Italia che celebra i suoi allenatori di successo – Fefé De Giorgi nella pallavolo maschile è l’esempio massimo – pure la politica si adegua. Così sembra che Enrico Letta abbia deciso di vestire a sua volta i panni del coach, come hanno avuto modo di sperimentato questa mattina tutti i candidati del Partito Democratico alla Camera e al Senato.

Letta e i discorsi motivazionali ai candidati. Poi l’annuncio a sorpresa: “Nei collegi al Sud…”

Sono discorsi motivazionali in piena regola quelli che il segretario si è detto intenzionato a pronunciare via Zoom da qui al prossimo 23 settembre, fino cioè alla chiusura della campagna elettorale.

Mauro Berruto, che a proposito di volley la Nazionale l’ha allenata davvero, nelle vesti di ‘ispirational speaker’ alla Scuola Holden e candidato dem alla Camera è forse la persona più indicata per capire quanto efficace sia stato il primo “speech” di Letta. A quanto dice, pare sia stato un successo: “Letta è il nostro Ct ed è chiamato a esercitare quel ruolo. Che il nostro Ct voglia fare ogni mattina il punto della situazione mi entusiasma. Lui lo fa benissimo, utilizzando due componenti fondamentali: quella emozionale o ispirazionale e quella, che non va sottovalutata, scientifica o di tattica strategica. Sono le cose che, non solo nello sport, fanno la differenza“.

Ma più dell’umore dei candidati Pd, è interessante dal punto di vista poli…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.