L’importante intervista di Joe Biden alla CBS

Un’intervista profonda e importante quella rilasciata da Joe Biden a “60 Minutes”, storico programma della CBS. Profonda perché il presidente americano ha toccato argomenti molto personali. Importante perché le sue parole sono destinate a tenere banco da qui ai prossimi mesi.

Per analizzarla è necessario partire dalla risposta più “roboante” dell’intera intervista: un “Sì”.

L’intervistatore, l’esperto Scott Pelley, chiede a Biden: “Le Forze USA difenderanno l’isola di Taiwan?“. Risposta: “Sì, se ci fosse un attacco senza precedenti“. Attenzione: è dal 1979 che gli Stati Uniti adottano su Taiwan la politica della cosiddetta “ambiguità strategica“, la zona che Washington ha mantenuto volutamente grigia riguardo le sue intenzioni in caso di invasione cinese.

Non è allora un caso che un funzionario della Casa Bianca, dopo l’intervista, ribadisca alla CBS che la dottrina americana su Taiwan non è cambiata. Eppure Biden non sembra avallare ambiguità alcuna quando risponde alla domanda di Pelley: “Dunque a differenza dell’Ucraina, per essere chiari, le Forze USA, uomini e donne americani difenderebbero Taiwan?“. Biden: ““.