Documento riservato: la questione del riarmo tedesco e il conflitto “mai così probabile” con la Russia

In un documento di 68 pagine classificato come confidenziale, il capo di Stato maggiore tedesco Eberhard Zorn afferma che le Forze armate della Germania (Bundeswehr) devono prepararsi all’eventualità, mai così probabile, di un conflitto con la Russia.

Allacciate le cinture, ma non per il motivo che credete: è che abbiamo appena fatto ingresso nel cuore di una questione di primaria importanza, il riarmo tedesco.

Chi fantastica di Difesa comune europea si metta fin da ora l’anima in pace: tale obiettivo non andrà mai in porto. Quanto meno non in forma seria, quella cioè in grado di provvedere alla sicurezza del (sempre più) Vecchio Continente.

Rapido promemoria: i popoli esistono, le identità pure. E in guerra mediamente si muore. Difficile convincere l’opinione pubblica di questo o quel Paese che sia utile o persino giusto sacrificare la vita dei propri figli per quelli altrui, sebbene geograficamente prossimi, per quanto culturalmente affini.

Più della possibilità di attacchi “senza preavviso e con grandi danni, forse anche esistenziali”, cui la Germania sarebbe esposta secondo il documento riservato, più della necessità di armarsi per farsi trovare pronta dinanzi a quella che Berlino def…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *