Lazio, Conte sceglie (ancora una volta) Donatella Bianchi: gelo nelle chat M5s

Glaciale, per restare in tema di “Linea Blu“. Così si può descrivere l’accoglienza riservata nelle chat grilline alla notizia che Donatella Bianchi sarà la candidata del Movimento 5 Stelle alla guida della Regione Lazio. Perché è chiaro, nessuno si sogna – né può permettersi oggi – di mettere in discussione le scelte di Giuseppe Conte, uscito rafforzato dalle ultime elezioni Politiche, ma il metodo utilizzato dall’avvocato – com’è in grado di raccontarvi questo Blog – è finito sotto accusa in molte telefonate di auguri di buon Natale.

Le critiche a Conte. La “passione” antica dell’avvocato per la giornalista Rai

Diversi “big” M5s hanno lamentato non solo la mancanza di coinvolgimento della base nella scelta della candidata presidente, ma della stessa classe dirigente pentastellata. Per essere più espliciti: molti esponenti contiani “di peso” hanno appreso della nomina della Bianchi soltanto questa mattina, dalle agenzie di stampa. I più fortunati hanno ricevuto comunicazione poco prima della mezzanotte. Ecco allora spiegati i “musi lunghi” di stamane, con auguri di buon lavoro che sulle chat M5s stanno arrivando alla spicciolata, e non a raffica come solitamente avviene per notizie di questa portata.

D’altronde quella di Giuseppe Conte nei confronti di Donatella Bianchi è una “passione” relativamente antica. Già nel 2019 il governo gialloverde presieduto dall’avvocato nominò la giornalista – con il benestare del governatore della Liguria, Giovanni Toti – Presidente del Parco Nazionale delle Cinque Terre. Per inciso: proprio in…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *