Due leader a confronto, due modi diversi di tessere relazioni. Basta osservare il body language per rendersi conto della differenza che passa tra Donald Trump e Joe Biden.

L’attuale presidente USA, nel G7 in Cornovaglia, è stato immortalato più volte in atteggiamenti amichevoli, concilianti, con gli altri leader. Abbracci, strette di mano, sorrisi, passeggiate a ritmo lento.

Tutto l’opposto di Donald Trump.

L’ex inquilino della Casa Bianca ha sempre faticato a contenere il proprio ego. Emblematico quanto accaduto al vertice NATO del 2017 a Bruxelles. Se lo ricorda bene l’allora primo ministro di Montenegro, Markovic: venne prima strattonato, poi energicamente spintonato da Trump, tra i sorrisi imbarazzati dei presenti, compreso il nostro Gentiloni. Il motivo? Trump voleva la ribalta, il centro della scena…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.