Hitler ha fatto anche cose buone“. Non è la parafrasi in salsa nazista del libro best-seller di Francesco Filippi (“Mussolini ha fatto anche cose buone“, lettura consigliata), ma una delle tante impresentabili uscite di Donald Trump.

I libri, però, in questa storia sono centrali, perché proprio un libro di prossima uscita ha svelato la frase choc dell’ex presidente USA.

Si tratta di “Frankly, We Did Win This Election’: The Inside Story Of How Trump Lost“. E’ quello di Michael Bender, giornalista del Wall Street Journal, che riporta al suo interno un aneddoto che ha coinvolto John Kelly, già segretario per la Sicurezza Interna e capo gabinetto dell’amministrazione Trump. Proprio lui, un passato da Generale a quattro stelle alla guida del Comando Sud degli Stati Uniti, quello responsabile delle operazioni militari americane in America Centrale, Sud America e Caraibi – non l’ultimo arrivato, insomma – sarebbe rimasto letteralmente “scioccato” dalle parole pronunciate da Trump in occasione di un tour in Europa condotto nel 2018 per celebrare i cento anni dalla fine della Prima Guerra Mondiale. 

Secondo la ricostruzione di Bender, Trump negò in un secondo momento di aver manifestato apprezzamento per il Fuhrer, ma alcune fonti a condizione di anonimato hanno confermato l’accaduto e dichiarato che in quell’occasione Kelly “ha detto al presidente che si sbagliava“. Trump però era imperterrito” e sottolineava la ripresa economica tedesca sotto Hitler negli anni ’30. Il giornalista scrive che “Kelly ha ribattuto di nuovo e ha sostenuto che per il popolo tedesco la povertà sarebbe stata una situazione migliore rispetto al regime nazista“. L’ex militare americano avrebbe chiuso l’argomento affermando che, al di là di valutazioni sull’ecomomia tedesca dopo il 1933, “non si può mai dire nulla a sostegno di Adolf Hitler. Semplicemente non si può“.

Il libro sarà disponibile delle librerie dalla prossima settimana, ma il Guardian ne ha ottenuto una copia in anticipo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.