Renzi: “Ecco le mie 3 previsioni per i prossimi mesi”

Quando Matteo Renzi parla di scenari politici, occorre prendere il taccuino e appuntarseli. La storia dice che solitamente è uno che ci prende. Capita agli strateghi, ai maestri di tattica, e Renzi – può stare simpatico o meno – risponde a questa descrizione.

Intervenendo oggi nella sua Enews, il leader di Italia Viva parte dalla prima previsione, riguardante il Reddito di Cittadinanza:

1. Il Reddito di Cittadinanza cambierà. Da quando abbiamo annunciato il referendum tutte le forze politiche hanno capito che si fa sul serio. E anche nei Cinque Stelle si aprono le prime crepe. Ovviamente dicono che io sono brutto e cattivo, contro i poveri, tireranno in ballo le mie conferenze (lo fanno spesso a sinistra, ma lo fece anche Salvini in un dibattito a “Porta a Porta” e gli risposi così). Mi attaccheranno sul piano personale. Ma la verità è che il Reddito di Cittadinanza non funziona e che sarà totalmente ripensato prima che si vada a referendum, scommettiamo?“.

La seconda previsione di Matteo Renzi riguarda il Ponte sullo Stretto:

2. Il Ponte sullo Stretto si farà. Dopo mille polemiche contro di noi e contro le nostre posizioni, anche i Cinque Stelle ormai si sono convinti. Teresa Bellanova al Governo e Lella Paita in Commissione Trasporti stanno lavorando duramente per sbloccare questa opera pubblica. Che naturalmente è osteggiata dalla criminalità organizzata perché crea lavoro e porta sviluppo. E la criminalità organizzata preferisce dire di no al Ponte e sì al Reddito di Cittadinanza“.

La terza e ultima previsione si concentra sul ddl Zan:

3. La Legge Zan cambierà al Senato con un ampio accordo. Il Pd ha fatto retromarcia e adesso non vuole più approvarla senza se e senza ma, perché sa che non ci sono i numeri. Per questo terrà alta la bandierina fino alle amministrative e poi cederà al Lodo Scalfarotto o a qualcuno dei nostri emendamenti firmati da Davide Faraone. Non sarà più la Legge Zan ma almeno sarà una legge. Ora tutti dicono che non è così. Poi tra qualche settimana, vedrete, accetteranno la nostra mediazione dopo averci insultato per qualche settimana sui social. È il populismo degli antipopulisti. Nessun problema, noi abbiamo le spalle larghe“.

La caratteristica interessante di queste 3 previsioni è che si capirà nello spazio di poco tempo se saranno o meno azzeccate. Non si tratta di attendere molto. Piuttosto di sperare che Renzi, su tutti e tre i temi, abbia ragione…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.