Prodi: “Renzi fa affari, i suoi elettori non gli vogliono più bene” – VIDEO

La frecciata di Romano Prodi, ospite a DiMartedì, nei confronti di Matteo Renzi. Solo l’ultimo capitolo di una storia di rancori da parte dell’ex presidente del Consiglio:

15 commenti su “Prodi: “Renzi fa affari, i suoi elettori non gli vogliono più bene” – VIDEO

  1. Ma pensa ai tuoi ex Elettori, che hai SCHIFATO con le tue CIALTRONATE. Se parli di Renzi, ti devi sciacquare la bocca.
    Meglio che ti ritiri a vita privata che fai più bella figura. Ormai hai stufato. Fatti un bicchiere del tuo amico BAFFINO che è meglio.

  2. Egregio Sig. Romano Prodi, voglio dirle che noi continuiamo a “volere bene” a Matteo Renzi indipendentemente dai suoi affari al di fuori degli obblighi parlamentari che ,a quanto pare, continua a svolgere con grande serietà. E vogliamo “bene” a Renzi da quando ci siamo resi conto delle sue capacità politiche e contemporaneamente ci siamo resi conto della pochezza del PD e della guerra interna a coltelli fra i denti che è stata fatta nei suoi confronti. Io personalmente ,dal 1963 prima volta che ho votato, ho dato il mio voto al PCI e poi a tutti i suoi cambiamenti di nome sino a quando ha contribuito ad affossare il Referendum indetto da Renzi. Sono anche amareggiato nel nome di mio padre, che non c’è più , condannato a 2 anni di carcere e 10 di confino all’Asinara per “Costituzione del Partito Comunista”. Ora ho, orgogliosamente, aderito a Italia Viva. Cordialmente e senza nessun rancore Ernesto Bisagno.

    1. Caro Prodi, Renzi fa il suo lavoro di politico molto meglio dei suoi amici che non fanno conferenze, di quelle pagate, e ritengono di fare SOLO politica. I loro elettori, nonostante le loro sparate, ricorda O CONTE O MORTE dei vari Zingaretti, boccia, letta, bersani, li votano perché ancora pensano al PARTITO quello con tutte le maiuscole, che non esiste più visto che sono solo bande x scontri elettorali. Quel partito che ho votato dal 1971 fino al 2019, data dalla quale sono ormai certo che LI del SOL DELL’AVVENIRE non c’è più nulla.

  3. Dal principio alla fine : sempre con Renzi il più onesto e capace politico di tutti i tempi…e non saranno certo questi denigratori ha farmi cambiare idea

  4. “Fa affari”. Come se la parola “affari” stia a designare attività malavitose. Mah, oramai Prodi non sa più che dire, o meglio, dice parole di rancore fini a se stesse pur essendo allusive. Al “buon” Romano non va proprio giù che un “giovane” Senatore della Repubblica sia cercato, per ciò che ha fatto, detto e per il suo “pensiero” politico, dai cosiddetti “grandi” del mondo. Prodi, economista, è stato presidente dell’IRI, professore, presidente della Commissione europea, Presidente del Consiglio, accademico… e poi dice Renzi “fa affari”. Quando fa le comparsate in tv le fa gratis o viene pagato? Oppure pensa Renzi faccia tutto per denaro… La supponenza è male ed è gemella dell’invidia, madre del rancore…

  5. So in ciò che fa non c’è incompatibilità. Penso che venga invitato non è che si va offrendo, perchè i conferenzieri non si pubblicizzano, cosa pubblicizzi fumi? evidentemente seguono la politica estera e trovano il meglio concettuale di saggi contenuti, come, penso, sarà per Renzi. come comprare un libro ritenuto interessante che piace leggerlo in questo caso ascoltarlo. Ha dimostrato che non v’è assenteismo per i suoi doveri Senatoriali, rispetto a tanti altri parassiti con false giustificazioni, facendo le proprie professioni anti parlamentari, che è contemplato dalla costituzione xkè le cariche parlamentari non sono a tempo indeterminato, nel caso non fossi piu’ rieletto e non aver seguito più il seguito professionale. In questo caso viene evidenziato solo Renzi, non mi spiego il perchè, se lo fanno tutti?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.