FLASH! Le condizioni di Lukashenko (e Putin) per fermare l’invasione

C’è un modo per fermare l’invasione in corso dell’Ucraina? Sì, stando a quanto suggerito dal dittatore bielorusso Lukashenko, grande complice dell’offensiva di Vladimir Putin. Quale? “Demilitarizzare l’Ucraina“.

Secondo l’autocrate di Minsk, l’apertura dei negoziati tra Mosca e Kiev richiede però non soltanto la demilitarizzazione dell’Ucraina, ma anche la prevenzione della sua entrata nella NATO e la cessazione dei combattimenti nel Donbass. Sarebbero queste, secondo RIA Novosti, le condizioni che a detta di Lukashenko potrebbero evitare un’invasione su larga scala.

Richieste sulla carta irricevibili per l’Ucraina, a maggior ragione dopo che il Cremlino ha fatto saltare per aria il tavolo del negoziato, passando direttamente alle vie di fatto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.