Iran, sospesi negoziati su accordo nucleare. “Fattori esterni”, giallo a Vienna

Sono stati sospesi, a Vienna, i negoziati sul nucleare iraniano. Ma è giallo su quanto stia accadendo in questi minuti Austria al tavolo delle trattative che avrebbero dovuto portare Teheran e le potenze globali a rilanciare l’accordo del 2015. A suscitare sconcerto è stato in particolare il tweet dell’Alto Rappresentante Ue per la Politica Estera Josep Borrell, secondo cui la pausa nei colloqui si è rivelata necessaria a causa di non meglio precisati “fattori esterni“.

Borrell ha aggiunto che “un testo finale è sostanzialmente pronto e sul tavolo“, spiegando che “in qualità di coordinatore, continuerò, con il mio team, a tenermi in contatto con tutti i partecipanti del JCPOA (l’accordo sul nucleare iraniano, ndr) e gli Stati Uniti per superare la situazione attuale e concludere l’accordo“. Proprio il fatto che un testo finale sia di fatto pronto per essere firmato aggiunge mistero sulle cause di questa sospensione.

Quello annunciato da Borrell è uno stop potenzialmente in grado di sconvolgere i mercati petroliferi, sottolinea anche Bloomberg. Per il momento non sono arrivate reazioni ufficiali da parte dell’Iran.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.