Transnistria, accuse all’Ucraina: “Aperto il fuoco su Cobasna”. Lì si trova il più grande deposito di munizioni dell’Europa orientale

Si surriscalda la situazione in Transnistria.

Il Ministero degli Interni della regione separatista della Repubblica di Moldova, ha infatti dichiarato che questa mattina sono stati esplosi dei colpi dall’Ucraina su Cobasna, località sotto il controllo di Tiraspol, dov’è collocato il più grande deposito di munizioni dell’Europa orientale.

Sempre secondo le autorità dell’enclave filorussa, già ieri sera sono stati osservati nella zona dei droni, provenienti anche in questo caso dall’Ucraina.

La scorsa notte, diversi droni sono stati visti sorvolare il villaggio di Cobasna. I droni sulla Transnistria sono dall’Ucraina. La mattina del 27 aprile, alle 8:45, sono stati sparati dei colpi dalla parte ucraina in direzione di Cobasna. Finora non sono state segnalate vittime. Ricordiamo che nel villaggio di Cobasna è presente un deposito di armi. Secondo gli esperti, questo è il più grande deposito di munizioni in Europa“, si legge nella dichiarazione rilasciata dal ministero dell’Interno della Transnistria.

Immagine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.