Duello tv Meloni-Letta: e Salvini irritato si sfoga coi suoi, “chi è Giorgia per…”?

Non sono solamente i leader dei poli esclusi ad inarcare il sopracciglio. Non sono soltanto loro a storcere il naso, a sbuffare rumorosamente all’idea che a due giorni dal voto, nello studio televisivo di Bruno Vespa non a torto ribattezzato “terza Camera”, vada in scena il duello tra i “Sandra e Raimondo” della politica italiana, Giorgia Meloni ed Enrico Letta. Il più arrabbiato di tutti è lui, proprio lui, Matteo Salvini.

Salvini contro Meloni: l’irritazione del Capitano, “chi è Giorgia per arrogarsi…”

Dalle parti via Bellerio, il Capitano viene descritto a dir poco “irritato” nei confronti della leader di Fratelli d’Italia. Perché è chiaro che ogni capo partito ha la possibilità di partecipare alle trasmissioni che desidera e di confrontarsi con chi vuole. Ma non sfugge a nessuno il sottinteso dell’eventuale dibattito Meloni-Letta alla vigilia del voto. I due ambiscono a suggerire agli elettori ciò che tutti sanno ma che solo i voti nelle urne certificheranno: i più forti dei due poli siamo noi.

Il tentativo, insomma, è quello di suggerire l’esistenza di un bipolarismo nel bipolarismo, la necessità di un “voto utile” che premi i più grandi della coalizione dimenticando gli altri, relegati al ruolo di gregari porta-borracce. Così si spiega il nervosismo di Salvini, che ai suoi in queste ore ha chiesto in maniera retorica: “Il centrodestra ha espresso un candidato premier unico? Mi sono perso qualcosa?“. Un modo per dire che l̵…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.