2 Settembre 2023

FLASH! C’eravamo tanto…AMATO (nel governo). Nervosismo a P. Chigi: Salvini nel mirino, Meloni indispettita e…

Per molti anni ha convissuto col soprannome di Dottor Sottile. Ma sono grosse le conseguenze delle parole di Giuliano Amato sulla vicenda Ustica. E tali da aver provocato più di uno scossone all’interno del governo.

Secondo quanto questo Blog è in grado di riportare in esclusiva, è forte infatti in queste ore il livello di tensione registrato dalle parti di Palazzo Chigi. Un nervosismo, quello di cui viene attribuita Giorgia Meloni, figlio non tanto delle dichiarazioni di Amato – rapidamente incasellate come esternazioni personali e non supportate (per ora) dalla presenza di alcun “fatto nuovo” tale da riscrivere la tragedia del DC9 – quanto dell’atteggiamento sulla vicenda tenuto da Matteo Salvini.

La ricostruzione e le scintille nel governo per il “caso Amato”

Dopo una mattinata trascorsa a soppesare la portata delle dichiarazioni di Amato e a valutare il da farsi, lo staff di Meloni concorda la linea d’azione: le parole dell’ex presidente del Consiglio “sono importanti e meritano attenzione“, ma è lui stesso a catalogarle come “personali deduzioni“. Tocca dunque ad Amato comunicare l’eventuale esistenza di “elementi che permettano di tornare sulle conclusioni della magistratura e del Parlamento, e di metterli eventualmente a disposizione, perché il governo possa compiere tutti i passi eventuali e conseguenti“.

Il passaggio politicamente più importante è probabilmente l’ultimo. Ma i passi “eventuali e conseguenti” cui Meloni accenna in cosa si tradurrebbero?

Forse in una richiesta di chiarimenti ufficiale sottoposta a Parigi e, in assenza di collaborazione, in una protesta formale. Ma si trattere…

Lascia un commento