Calenda attacca Renzi: “Stavolta te lo dico pubblicamente, fermati”

Scintille tra Carlo Calenda e Matteo Renzi. Ad accendere la miccia sui social è il leader di Azione. Dopo aver annunciato due giorni fa che non parteciperà alla prossima Leopolda renziana, Calenda prende di mira la condotta del leader di Italia Viva: dalle conferenze in Arabia Saudita (giudicate da Calenda legali ma inappropriate per un politico) alla recente alleanza in Sicilia con Micciché di Forza Italia.

Calenda la prende larga: “Matteo Renzi“, scrive taggandolo su Twitter, “sei stato uno dei presidenti del Consiglio più riformisti della storia di questo paese. Dalle Unioni civili a Industria 4.0 abbiamo fatto cose che nessun governo era riuscito a fare prima. Ti ho visto difendere la democrazia e diritti delle minoranze davanti a Putin in Russia. Prendendo più applausi di lui. Hai combattuto per una riforma sacrosanta della Costituzione“. Poi l’affondo: “Ma come cavolo di viene in mente di legarti all’Arabia Saudita e allearti con Micciché. Non comprendi il rischio di distruggere anche la Legacy di una stagione di cambiamento? Dovremmo lavorare insieme e costruire un grande polo riformista. Ma come possiamo farlo credibilmente se continui così!

Infine la chiosa: “Fermati un secondo a riflettere. Te lo chiedo pubblicamente dopo averlo fatto tante volte privatamente. Fermati“. La risposta di Matteo Renzi arriverà a mezzo social?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *