Usa, tolto un polipo a Biden: cosa sappiamo della salute del presidente

Nel corso della recente colonscopia cui è stato sottoposto, a Joe Biden è stato tolto un polipo di 3 millimetri. L’escrescenza, dagli esami svolti, è risultata essere un adenoma tubulare, una lesione benigna e a lenta crescita che si pensa possa essere potenzialmente precancerosa. Ad annunciarlo è stato il medico della Casa Bianca, Kevin O’Connor, che ha rassicurato sul fatto che la situazione non richiede ulteriori interventi, soltanto controlli di routine. Questa notizia ha comunque riacceso l’attenzione sulla salute di Joe Biden.

Cosa sappiamo su questo tema? A fare luce è arrivato il report annuale sulle condizioni dell’uomo più potente del Pianeta.

Secondo il medico della Casa Bianca, visite di controllo a parte, la prossima colonscopia per Biden potrebbe rendersi necessaria tra 7-10 anni. Un tempo lungo, a conferma del fatto che anche un eventuale secondo mandato sarebbe esente da rischi, almeno per quanto riguarda quelli riconducibili alla problematica appena riscontrata. 

Il dottor O’Connor, in ogni caso, ha riconosciuto due aree di “osservazione” per il suo più celebre paziente, per le quali ha predisposto indagini dettagliate. Una riguarda la frequente necessità di “schiarirsi la gola“, accompagnata da “colpi di tosse“, durante i suoi discorsi; l’altra ha a che fare con l’andatura di Biden, che il medico ha notato essere “percettibilmente più rigida e meno fluida di quanto non fosse un anno fa“.

Il report annuale sulla salute di Biden e la sua storia clinica

Nel 1988, Biden ebbe due aneurismi. Dopo il primo, la situazion…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.