Quirinale, l’asse Letta-Conte per tagliare fuori Renzi

Ormai la strategia di Letta e Conte per il Quirinale è chiara. Se anche Pd e M5s insieme non hanno la possibilità di indicare il prossimo capo dello Stato, c’è un obiettivo ai loro occhi – e dei loro elettorati – non secondario: evitare che a sceglierlo sia Matteo Renzi.

Da quando è venuta a galla la notizia che il leader di Italia Viva sta lavorando ad una federazione di centro con Coraggio Italia di Giovanni Toti, progetto nato col chiaro intento di condizionare la partita del Colle e non solo, nelle chat democratiche e pentastellate è scattato l’allarme rosso. Con oltre 70 parlamentari su cui contare, la nuova componente centrista promette infatti di essere decisiva per indicare il nuovo inquilino del Colle. Scenario da incubo per Giuseppe Conte ed Enrico Letta, inaccettabile per i rispettivi ego.

Così la strana coppia che si dice alleata ma non perde occasione per affermare l’altrui subalternità ha pensato ad un piano disperato. Privilegiare il dialogo col centrodestra, piuttosto che darla vinta al senatore di Rigna…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.