FLASH! La NATO dice no alla no-fly zone in Ucraina

Adesso è ufficiale: la NATO non imporrà la no-fly zone in Ucraina. Lo ha comunicato pochi istanti fa il segretario generale Jens Stoltenberg, spiegando che “non ci saranno né aerei dell’alleanza nei cieli, né soldati della NATO sul territorio dell’Ucraina“.

Stoltenberg ha motivato la decisione spiegando che “l’unico modo per avere una no-fly zone è inviare degli aerei NATO in quello spazio di cielo e naturalmente per imporrre un divieto di sorvolo bisogna sparare contro gli aerei russi. La nostra valutazione al momento è che capiamo la disperazione degli ucraini, ma crediamo anche che se facessimo questo finiremmo con una guerra su larga scala che coinvolgerebbe tutta l’Europa e anche altri Paesi, causando ancora più sofferenza per gli esseri umani“.

Da qui la decisione “dolorosa” di “imporre pesanti sanzioni, aumentare il supporto che forniamo, ma al tempo stesso non coinvolgere direttamente le forze della NATO nel conflitto in Ucraina“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.