Conte convoca d’urgenza Consiglio M5s: brusca interruzione della trattativa col governo

Una interruzione “brusca“, “inattesa“. Così viene definita la sospensione – fino alle ore 14:00 – delle trattative tra il governo e la sua maggioranza, a poche ore dalla comunicazioni di Mario Draghi in Parlamento. L’intesa sulla risoluzione sull’Ucraina, descritta fino a stamattina come “vicinissima” da parte di esponenti Pd, si è invece allontanata. Non a caso Giuseppe Conte ha convocato d’urgenza un Consiglio nazionale M5s.

Il “no” di Draghi alle pretese di Conte: fonti parlamentari, ansia per un fallo di reazione

Tutto si è complicato ieri pomeriggio, quando con una mossa astuta i 5 Stelle hanno tentato di “commissariare” il governo, richiedendo un passaggio parlamentare prima di ogni appuntamento internazionale del premier, al fine di discutere la linea italiana in fatto di politica estera, incluso l’invio di nuove forniture di armi a Kyiv.

Una polpetta avvelenata prontamente identificata dalle parti di Palazzo Chigi, nonché un compromesso inaccettabile, con Draghi che ha scandito un secco “no” rispetto ai desiderata pentastellati. La controproposta del governo? Un cenno all’impegno a consultare – come già normalmente avviene – le Camere, ma ribadendo che le stesse hanno dato pieno mandato all’esecutivo per sostenere l’Ucraina con una precedente risoluzione, valid…

Un commento su “Conte convoca d’urgenza Consiglio M5s: brusca interruzione della trattativa col governo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *