Popcorn elettorali (ep.2): Beppe Grillo al veleno contro Taverna, la rabbia dei big M5s verso Conte, il “flirt” di Davide Crippa

Secondo appuntamento con “Popcorn elettorali“, la nuova rubrica dedicata agli abbonati che mette insieme retroscena e indiscrezioni della campagna per le Politiche più folle della storia recente. Nell’episodio di ieri sono arrivate un paio di anticipazioni rispetto ad eventi verificatisi oggi: dall’ingresso di Mara Carfagna in Azione fino all’ammissione di Renzi: il leader di Italia Viva sta spingendo con Carlo Calenda per una corsaal centro, senza Pd. E oggi? Oggi i popcorn sono in salsa grillina…

I pop-corn di oggi:

  • La battuta al veleno di Beppe Grillo contro Paola Taverna
  • I big M5s inviperiti con Conte
  • Davide Crippa “flirta” con un partito

E Grillo disse a Taverna: “Ora puoi trovarti un lavoro”

C’ho provato in tutti i modi“. Così Giuseppe Conte ai big M5s “trombati” quest’oggi, comunicando loro il definitivo “no” di Beppe Grillo alle deroghe sul doppio mandato. C’è infatti la firma in calce del Fondatore sulla decisione di non candidare volti storici del Movimento: da Riccardo Fraccaro ad Alfonso Bonafede, da Roberto Fico a Paola Taverna. Le malelingue dicono che Grillo abbia dato seguito al detto secondo cui “la vendetta è un piatto che va servito freddo“. Sì, perché molti dei pentastellati rimasti senza seggio si erano schierati dalla parte dell’avvocato quando Grillo aveva tentato di sottrargli la guida del M5s, denunciandone l’assenza di “visione politica e capacità managerial…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.