FLASH! Salvini contestato in Polonia. Sindaco: “Non la ricevo, venga con me a condannare Putin”

Matteo Salvini è stato contestato questa mattina in Polonia. Il leader della Lega, al suo arrivo presso la stazione di Przemysl, cittadina ad una decina di km dal confine con l’Ucraina, è stato infatti invitato dal sindaco della città, Wojciech Bakun, a condannare insieme a lui Vladimir Putin.

Il primo cittadino ha prima ringraziato l’Italia per la solidarietà, poi ha tirato fuori una maglietta con il volto del presidente russo e, rivolgendosi a Salvini, ha detto: “Io non la ricevo, venga con me al confine a condannarlo“. Parole ovviamente riferite ad un passato non troppo lontano, in cui il leader della Lega non nascondeva le proprie simpatie per il leader del Cremlino.

Anche un gruppo di italiani presenti nella stazione polacca ha apostrofato il segretario del Carroccio dandogli del “buffone“. Da par suo Salvini non ha raccolto, limitandosi a dire di essere al confine per portare “aiuti e pace“.

QUI IL VIDEO DELLA CONTESTAZIONE!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.